Il Frico Friulano

Formaggio e patate: cosa c’è di meglio?

Esistono diverse ricette per la preparazione del Frico, noi proponiamo questa scritta nell’articolo, oppure, nel video in allegato, un metodo di preparazione leggermente differente.

Questa semplice ricetta del Friuli Venezia Giulia è un delizioso esempio di cucina povera e umile che combina in modo geniale gli ingredienti a portata di mano.
Il Frico è stato elaborato per la prima volta per salvare i resti del prezioso formaggio Montasio; ancora oggi è ampiamente cucinato in regione e non solo.

Il Montasio è un formaggio stagionato e fu prodotto per la prima volta dai monaci, i quali utilizzavano il latte delle mucche che pascolavano nella zona pedemontana delle Alpi. Centinaia di anni dopo, la “ricetta” è quasi la stessa.
Nel 1986, il Montasio ha ottenuto la Denominazione di Origine protetta (DOP), confermandone i metodi di produzione. Questo formaggio, dopo essere stato in salamoia e salato, viene stagionato per un minimo di 60 giorni (e fino a più di 18 mesi), permettendo ai sapori di intensificarsi nel tempo.

frico in padella

Ingredienti

  • 400g di patate farinose
  • 1/2 cipolla
  • Formaggio Montasio, in alternativa di latteria: 200g
  • Olio, sale e pepe q.b.

Versare una filo di olio d’oliva in padella, a fuoco medio, e spargere la cipolla affettata. Cuocere per un minuto, poi spargere le patate tagliate e precedentemente lessate oppure grattugiarle. Mescolare le patate con la cipolla, condire con il sale e macinare il pepe nero. Cuocere per circa 5-10 minuti, saltando il tutto frequentemente, fino a quando le patate sono leggermente croccanti e dorate.

Aggiungere il Montasio tagliato a cubetti, unirlo con le patate e la cipolla, e distribuirlo omogeneamente. Con la spatola, pulire le pareti della padella e lisciare il composto in un disco uniforme riempiendo il fondo della padella.

Abbassare il fuoco e lasciare cuocere il frico, indisturbato, piano piano il formaggio si scioglie e forma una crosta croccante, circa 5 minuti.
Muovere la padella per allentare il disco, appoggiare un grande piatto o un coperchio sopra e capovolgere, facendo cadere il frico, poi farlo scivolare nuovamente nella padella, dall’alto verso il basso.
Cuocere fino a quando il secondo lato è croccante e dorato, circa 5 minuti in più.

Pronto da mangiare, magari accompagnato da una fetta di polenta.

Buon appetito!

Sponsor

Partners

Partners

Affiliati

*Prenotando attraverso i nostri link di affiliazione non paghi di più e aiuterai il nostro portale a crescere di contenuti. Grazie per il supporto!

Hai delle storie da raccontare? tradizioni da salvaguardare? i tuoi hobby da pubblicare? Scrivici a info@cellinalife.it oppure contribuisci su precisazioni riguardanti informazioni del territorio. Siamo lieti di collaborare con te!